Teatro del Silenzio La Storia

Home / Teatro del Silenzio La Storia

Teatro del Silenzio

La Storia

L’intuizione di Alberto Bartalini, l’Architetto dei Sogni

Lajatico e i suoi paesaggi rappresentano per me i luoghi dell’infanzia …quelle colline morbide e piene di neve in inverno; d’estate andavamo a raccogliere i cristalli di rocca, i fossili marini e ci improvvisavamo alpinisti di calanchi. Sono storie che vivi da ragazzo, poi lavori nel mondo della cultura, ti interessi di arti e gli impegni mi portarono in giro per il mondo, lontano da Lajatico e le sue colline. Molti anni dopo decisi di tornare in quel posto pieno di significato e di piacevoli ricordi e per la prima volta lo osservai veramente, ne rimasi profondamente colpito e folgorato: “questo è un luogo perfetto per il teatro” pensai, “un teatro fatto di natura. Sì, mi piacerebbe farci un teatro.” Non è difficile da immaginare… un incantevole anfiteatro naturale; un refolo di vento ti sfiora; nel più lieve silenzio sembrano avvolgerti dolci, soffuse, raffinate melodie; ti circonda un empito di emozioni di cui si perdono le origini. Perché un’origine non c’è; volteggiano nell’aria e ti colgono all’improvviso. Un diffuso senso di benessere ti entra nell’animo e la mente vaga nel più appassionante sogno…”  di Alberto Bartalini

La geniale intuizione del Teatro del Silenzio deriva da queste semplici riflessioni: accostare la bellezza del paesaggio alla raffinatezza musicale di Andrea Bocelli, che proprio in quei luoghi è nato e ha tratto linfa vitale. Un’idea inizialmente “bislacca”, suggerita all’Architetto dei Sogni, Alberto Bartalini, dalla contemplazione della conformazione del territorio: la veduta di un esteso palcoscenico naturale e la magia del paesaggio da sfondo. Le prime idee sono state elaborate durante un viaggio in treno per Roma quando l’architetto, senza aver ancora svelato a nessun’altro il progetto, si appresta a disegnare su di un foglietto la prima bozza di ciò che sarebbe diventato il Teatro del Silenzio.

Corre l’anno 2005 quando Alberto Bartalini condivide questo suo sogno visionario con l’amico compaesano Andrea Bocelli, già tenore di fama internazionale, che con il fratello Alberto Bocelli decide di accettare la sfida e, spinto da un carattere notoriamente ostinato, sposa il progetto credendoci con tutto se stesso, nella volontà di proporre qualcosa di inedito e genuino. Numerosi sono stati da allora gli attori che hanno accolto con entusiasmo la proposta, in particolare il Comune di Lajatico, la Banca Popolare di Lajatico, l’Azienda Agricola Il Colle della famiglia Ripanucci (proprietaria del terreno in questione) e tutta la famiglia Bocelli.

Il 27 luglio 2006 così va in scena il primo spettacolo del Teatro del Silenzio: Andrea Bocelli in concerto “Dedicato al Grande Assente”, con al centro del lago, l’opera del Maestro Igor Mitoraj.

“…sarà una grande emozione, anche perché il concerto sarà dedicato ad un grande assente: il grande assente è, naturalmente mio padre, ma non lui soltanto, ci sono stati uomini che hanno dedicato la loro esistenza a questi luoghi, che hanno amato la terra, la gente, il sole di queste meravigliose colline, che non hanno eguali e da cui è possibile estendere lo sguardo sino al mare, e sull’altro versante fino a Volterra…” di Andrea Bocelli

Da allora l’evento si ripete ogni anno a Lajatico all’ interno del palcoscenico naturale del Teatro del Silenzio, evento unico ed inimitabile data la cornice naturale che non ha uguali al mondo e che vanta la partecipazione di grandi star della musica operistica, del pop internazionale e delle arti performative in generale, Laura Pausini, Chris Botti, Kenny G., Heather Headley, Nicola Piovani, Noa, Roberto Bolle, Placido Domingo, Katherine Jenkins, Jose Carreras, Toquinho, Eugene Kohn, Andrea Griminelli, Orchestra of the Maggio Musicale Fiorentino, Renato Zero, Renato Serio, Eleonora Abbagnato, Nek, Elisa, Gianna Nannini, Riccardo Cocciante, Pino Daniele, Giorgio Albertazzi, Fabio Fazio, Lindsay Kemp, Zubin Mehta, Orchestra of the Teatro Carlo felice di Genova, Luca Tommassini, 2Cellos, Samuel Peron, Samanta Togni, Carla Fracci, Steven Mercurio, Stefano Accorsi, Serena Rossi, Mika, Matteo Bocelli e Dua Lipa.

Il Progetto

Il Teatro del Silenzio di Lajatico è un anfiteatro naturale situato su una collina ad un chilometro e mezzo dal centro abitato; è un teatro completamente naturale, costituito essenzialmente da un laghetto, una volta utilizzato dagli agricoltori come abbeveratoio per gli animali, al cui centro campeggia una scultura monumentale di un artista contemporaneo, diversa per ogni anno, scelta in base al tema dell’edizione. Il tutto è circondato da un fondale di blocchi di travertino toscano che ricorda un luogo di culto antico o un megalite del Neolitico. Un panorama di ineguale bellezza che offre una visuale di 180 gradi sulle colline di uno dei versanti più belli del territorio, quello di Volterra e le sue balze. Un progetto di eco-architettura e Land art che non ha minimamente sconvolto l’ambiente naturale, anzi piuttosto lo ha posto al centro dell’attenzione, da integrare per un giorno all’anno con quanto necessario alla produzione tecnica di uno spettacolo di livello internazionale. Al termine dello spettacolo ogni anno, nel massimo rispetto dell’ambiente, il tutto viene rimosso la notte stessa e ripristinato lo stato naturale, tornando ad essere un luogo di silenziosa meditazione e riposo dell’anima.

Teatro del Silenzio 2020

A causa del perdurare dello stato di emergenza e in ottemperanza alle ultime disposizioni governative (Decreto Legge n.33 del 16 maggio 2020), i due grandi eventi dal vivo di Andrea Bocelli previsti al Teatro del Silenzio di Lajatico il 24 e 26 luglio, sono stati rinviati al 2021. I concerti non vengono cancellati ma solamente posticipati.

La 15esima edizione del Teatro del Silenzio, l'esclusivo evento che ogni anno prende vita sulle colline natie di Bocelli, a Lajatico, prevista per il 24 e 26 luglio 2020 – il Mistero della Bellezza -, sarà posticipata al 22 e 24 luglio 2021. Nell’occasione, il superbo skyline collinare toscano sarà più che mai protagonista di un 'one lifetime event' che vedrà la bellezza della natura fondersi con l'esperienza della musica lirica, rendendola un viaggio memorabile da percorrere insieme al tenore e a tanti suoi amici e colleghi.

I biglietti acquistati per gli spettacoli del 24 e 26 luglio 2020 restano validi per gli show del 22 e 24 luglio 2021.

Sarà possibile rivendere i biglietti utilizzando la piattaforma di Vivaticket che sarà attiva al più presto, sarà nostra premura avvisare tutti gli acquirenti quando sarà online.

Per tutte le informazioni: info@citysoundmilano.com www.citysoundmilano.com  www.vivaticket.it  www.teatrodelsilenzio.it

Due to the persistent state of emergency and in compliance with the latest government provisions (Law Decree n.33 of 16 May 2020), our two major live events scheduled at the Teatro del Silenzio in Lajatico on July 24th and 26th, have been postponed to 2021. The concerts are not canceled but only postponed.

The 15th edition of the Teatro del Silenzio, the exclusive event that takes place every year on the native hills of Andrea Bocelli, in Lajatico, scheduled for July 24th and 26th 2020 – the Mystery of Beauty -, will be postponed to July 22nd and 24th 2021. On this occasion, the superb Tuscan skyline with its rolling hills, will be more than ever the protagonist of a ‘one in a lifetime event’ which will see the beauty of nature blend with the experience of lyrical music, making it a memorable journey alongside the great tenor and many of his friends and colleagues.

The tickets purchased for the shows on the 24th and 26th of July 2020 remain valid for the shows of the 22nd and 24th of July 2021.

It will be possible to resell the tickets using the Vivaticket platform which will be activated as soon as possible, we will inform all our clients as soon as it will be online.

For further information: info@citysoundmilano.com www.citysoundmilano.com  www.vivaticket.it  www.teatrodelsilenzio.it